Perché la California dovrebbe essere preoccupata per un focolaio di coronavirus

Foto di  Claudio Schwarz | @purzlbaum on Unsplash

Un mese fa il 29 gennaio 2020:

Ci sono stati circa 7.700 casi confermati di coronavirus e 170 decessi causati da COVID-19 in tutto il mondo.

La diffusione del virus era principalmente un problema nella città di Wuhan e nella provincia di Hubei in Cina. Poco si sapeva della diffusione del virus in altri paesi.

Il Dow ha concluso le negoziazioni a circa 28.500 punti, vicino ai massimi livelli di tutti i tempi.

Oggi domenica 1 marzo 2020:

La prima morte negli Stati Uniti e un secondo caso di COVID-19 di origine sconosciuta (diffusione della comunità) sono stati confermati in California.

Ora ci sono oltre 85.000 casi confermati di coronavirus accumulati e oltre 2.900 decessi causati da COVID-19 in tutto il mondo dallo scoppio a Wuhan.

Esistono casi confermati in oltre 50 paesi e ha infettato tutti i continenti tranne l'Antartide.

Costa Mesa nella Contea di Orange ha concesso un ordine restrittivo temporaneo di 30-50 persone sospettate di essere state trasferite o trasferite in città con il coronavirus.

San Francisco, San Diego e la Contea di Orange hanno dichiarato lo stato di emergenza o sono in allerta a causa del nuovo coronavirus.

L'indice Dow Jones perde 3.500 punti o più di% 10, nel giro di pochi giorni.

Molto è cambiato in soli 30 giorni.

"Ma è solo l'influenza, non una pandemia ..."

Per quelli di voi che hanno prestato attenzione, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha evitato l'uso della parola "pandemia" nei loro comunicati stampa e aggiornamenti.

La loro giustificazione: impedire al pubblico di reagire in modo eccessivo, causando caos e forse più danni da comportamenti irrazionali.

Invece, l'OMS ha aumentato i livelli di rischio a "molto elevati" e ora sta spostando l'attenzione dal contenimento alla preparazione.

Quindi, sebbene non abbiano specificamente dichiarato il coronavirus una "pandemia ufficiale", le azioni intraprese dai governi locali e statali stanno rendendo abbastanza chiaro che siamo nelle prime fasi di una pandemia in tutto il mondo.

Considera che il coronavirus ha portato la Cina, la seconda più grande economia mondiale, a bloccare e mettere in quarantena i suoi cittadini contro la loro volontà e ad adottare misure che possono essere descritte solo come draconiane e totalitarie.

Tali misure drastiche come quelle descritte, non vengono prese per una stagione influenzale ordinaria. Quindi perché confrontarlo con l'influenza?

Il coronavirus non è solo l'influenza. È un'emergenza sanitaria globale.

Le scuole e le università sono state chiuse.

Le conferenze d'affari globali, le riunioni religiose e le grandi riunioni sociali sono state cancellate.

Tokyo sta anche considerando di annullare le Olimpiadi estive del 2020.

L'ultima volta che le Olimpiadi furono mai cancellate fu 76 anni fa nel 1944, a causa della seconda guerra mondiale.

Se vivi in ​​California e questo non ti preoccupa più della tua influenza media, continua a leggere. Questo è per te.

A proposito, se sei già convinto della grandezza del coronavirus, alcuni link utili al Center for Disease Control (CDC) ufficiale, Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Dipartimento di sanità pubblica della California (CDPH) e un alcune pagine del governo locale sono elencate di seguito.

Tieni presente che il seguente articolo non intende incitare alla paura.

L'intenzione è di delineare come un potenziale scoppio del coronavirus in California avrebbe effetti sui suoi residenti, sugli Stati Uniti e sull'economia globale.

Popolazione della California

Foto di Jack Finnigan su Unsplash

La California ha una popolazione di oltre 39 milioni di persone.

Los Angeles è la città più popolata della California e la seconda città più popolata degli Stati Uniti con poco più di 4 milioni di persone. Secondo solo a New York City.

La regione della California meridionale comprende 12,9 milioni di persone ed è la zona più popolata dello stato e del paese.

Curiosità: nel 2016 la popolazione totale della California ha superato quella canadese (circa 37 milioni).

Di JimIrwin, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=876623

Ma forse ancora più incredibile è che il 75% dei residenti in California vive in 3 grandi aree metropolitane.

California del Sud

  • Contee: Los Angeles, Orange, Riverside e Ventura
  • Popolazione totale di: 17.877.006

California del Nord

  • Contee: Alameda, Contra Costa, Marin, Napa, Santa Cruz, San Benito, San Francisco, San Joaquin, San Mateo, Santa Clara, Solano, Sonoma
  • Popolazione totale di: 8.153.696

Sacramento

  • Contee: El Dorado, Nevada, Placer, Sacramento, Sutter, Yolo, Yuba
  • Popolazione totale di: 2.414.783

Viaggiare in California

La California ha molte persone e anche loro vanno in giro.

Considera alcuni dei percorsi più comuni presi in auto:

  • Da San Francisco alla Silicon Valley: un'ora
  • Da Los Angeles a San Diego: 2 ore
  • Da San Francisco a Sacramento: 2 ore
  • Un viaggio da Los Angeles a San Francisco: 6-7 ore

Un volo da LAX a SFO dura solo 90 minuti ed è la rotta di volo più comune negli Stati Uniti.

Quindi cosa hanno a che fare grandi popolazioni e tempi di guida tra le città con il coronavirus in California?

Per dirla semplicemente, la facilità di viaggiare tra città densamente popolate come San Francisco e Los Angeles, rende molto facile infettare molte persone molto rapidamente.

La vicinanza ad altre persone è uno dei maggiori rischi di un focolaio di coronavirus.

Città come Los Angeles e San Francisco sono perfetti terreni fertili per i virus che infettano migliaia e migliaia di persone, nel giro di poche ore o giorni senza essere nemmeno individuati.

Ciò che è accaduto a Wuhan e nel resto della Cina negli ultimi mesi è un cupo campanello d'allarme per le grandi aree metropolitane non solo in California, ma in tutto il mondo.

Evitare il contatto diretto con le persone nelle grandi città è spesso difficile, ma possibile. Tuttavia, evitare il contatto indiretto con le persone infette (attraverso le cose che toccano) è quasi impossibile.

Le superfici pubbliche come corrimano, tornelli, maniglie delle porte e maniglie dei rubinetti, sono punti di distribuzione perfetti per il coronavirus in attesa e infettare vittime ignare.

Con la quantità di persone e di viaggi tra le principali aree metropolitane della California, una volta che il coronavirus ha preso piede, l'infezione di grandi quantità di persone è quasi banale.

Inoltre, la California ospita un mix diversificato di diverse etnie, culture, attività commerciali e incontri sociali e professionali di ogni tipo, il che la rende un nesso di attività per le persone di tutto il mondo.

Nelle prossime sezioni illustrerò perché un grave focolaio di coronavirus in California sarebbe devastante non solo a causa degli effetti della malattia sulla popolazione, ma dei suoi effetti sull'economia e sulla stabilità della nostra vita quotidiana.

Economia della California

Foto di Sharon McCutcheon su Unsplash

Nel 2019, il PIL della California ha totalizzato $ 3,137 trilioni di dollari ed è il più alto di qualsiasi altro stato negli Stati Uniti.

Se fosse un paese avrebbe un'economia maggiore del Regno Unito e dell'India, e si collocherebbe appena sotto la Germania.

L'economia della California si basa su un vasto numero di persone che lavorano in una varietà di settori critici come: agricoltura, tecnologia, medicina, intrattenimento e difesa.

Suppongo che non chiamino la California il Golden State per niente.

Merce

Foto di sergio souza su Unsplash

La California ospita il porto di Los Angeles, il più grande porto degli Stati Uniti.

Se vivi sulla costa occidentale degli Stati Uniti (nord-ovest del Pacifico, sud-ovest, ecc.), Le probabilità sono molto alte che molti prodotti che possiedi in questo momento, sono stati fabbricati per la prima volta in Cina e consegnati al porto di Los Angeles tramite container.

Ciò include elementi che molti di noi usano ogni giorno.

Cibo. Capi di abbigliamento. Medicinali. E quasi tutta la nostra elettronica.

Tieni presente che il tuo iPhone (o altri prodotti Apple) potrebbe dire che è "progettato in California" ma è ancora prodotto in serie in Cina.

A differenza dei porti sulla costa orientale, la California si trova ai margini dell'Oceano Pacifico e fornisce la rotta più diretta dai porti di spedizione della Cina agli Stati Uniti. Rendere i porti californiani una parte critica delle infrastrutture statunitensi e globali delle merci.

Considerare che un'interruzione a breve termine del flusso di merci può solo causare un piccolo singhiozzo all'economia e alla vita quotidiana, ma un ritardo / riduzione a lungo termine delle merci sarebbe catastrofico, non solo per i californiani ma per gli Stati Uniti nel loro insieme.

Lo scoppio in Cina sta già causando tempi di consegna molto più lunghi dalle fabbriche e può far fallire le aziende che fanno affidamento su una fonte costante di beni a basso costo dall'estero.

Se un focolaio dovesse interrompere il funzionamento del porto di Los Angeles a tariffe normali, le forniture per gli scaffali dei negozi calerebbero, aumentando notevolmente il prezzo dei beni per i consumatori.

In breve, questo si riduce a scaffali vuoti, lunghe file e prezzi elevati nei tuoi negozi locali.

Servizi

Foto di The Creative Exchange su Unsplash

"E allora? Ho tutto ciò di cui ho bisogno a casa! ”

Se l'interruzione dello stato e della catena di fornitura nazionale non ti preoccupa, considera le quarantene di massa che si verificano in Cina, Corea, Italia e Iran a causa del coronavirus.

La maggior parte dei servizi si basa su interazioni faccia a faccia di persona.

Limitare il numero di interazioni dirette tra le persone (ovvero il distanziamento sociale) distruggerebbe il nucleo della maggior parte delle imprese basate sui servizi.

Immagina di non poter andare al cinema, al parco, al tuo ristorante preferito, Disneyland o Sea World.

Che dire della scuola, del lavoro o dei tuoi incontri sociali?

O che dire di un grande evento sportivo al Levis Stadium, Oracle Park o Staples Center?

Dove le persone si riuniscono sono opportunità per le aziende di servizi di guadagnare. Una volta rimosse tali opportunità, anche i redditi di molte aziende sono piccoli (come i ristoranti) e grandi (come i luoghi di intrattenimento).

Sia i beni fisici che le imprese di servizi in California sarebbero colpite incredibilmente da un focolaio di coronavirus.

California come destinazione

Infine, discutiamo alcuni dei motivi per cui le persone vengono in California in primo luogo.

Divertimento

Foto di izayah ramos su Unsplash

Hollywood. LA. The OC. Parchi tematici.

Non ho bisogno di dire molto al riguardo poiché molti di voi sanno che gran parte dell'industria dell'intrattenimento lavora e vive qui.

Il coronavirus sta già avendo alcuni effetti di secondo ordine sull'industria non solo in termini di parchi a tema e luoghi, ma ora la produzione effettiva di contenuti è ora interessata.

L'industria tecnologica

Foto di Carles Rabada su Unsplash

La Silicon Valley in California è una regione appena a sud della Baia di San Francisco. Ospita Facebook, Google, Netflix e migliaia di startup ad alta tecnologia che generano un'enorme quantità di entrate per lo stato.

South San Francisco, è conosciuta come la "Casa natale di Biotech" o "Biotech Bay".

Meno noto è Silicon Beach, composto da aziende tecnologiche nel sud della California vicino a Venezia, Santa Monica e Marina del Rey.

Il settore dell'alta tecnologia produce oltre 275 miliardi di dollari di produzione economica, che è superiore al PIL nazionale della Finlandia.

Detto questo, ecco un elenco degli eventi che le aziende tecnologiche hanno già cancellato a causa di COVID-19.

Gli effetti di un focolaio di coronavirus sull'industria tecnologica della California sarebbero catastrofici per l'economia.

Formazione scolastica

Foto di Emily Karakis su Unsplash

È probabile che tu abbia sentito parlare di:

  • Stanford
  • Berkeley
  • Cal Tech
  • UCLA
  • USC

Queste sono alcune delle migliori università della nazione, se non del mondo. Non solo queste università sono in cima alla lista dei desideri della maggior parte degli overachiever, ma sono tutte situate in California.

Attirano le persone migliori e più brillanti, soprattutto da paesi asiatici come Cina, Giappone e Corea.

Anche se questa non è una giustificazione per la xenofobia, tieni presente che queste istituzioni accettano ed educano alcuni dei migliori studenti da tutto il mondo e non solo i residenti californiani. Ciò significa potenzialmente infettare studenti ed educatori.

Scuole e università in Giappone stanno iniziando a chiudere le scuole a causa del coronavirus.

I timori di un focolaio di coronavirus nel settore educativo sono simili a quelli del settore imprenditoriale.

La situazione è un po 'una spada a doppio taglio che taglia in entrambe le direzioni.

La chiusura delle migliori università danneggerebbe l'economia. Tuttavia, tenerli aperti può portare a ulteriori infezioni e alla diffusione del virus.

Cosa possiamo fare?

La linea di fondo

La California e la sua gente contribuiscono a gran parte dell'economia degli Stati Uniti e attualmente l'economia degli Stati Uniti stabilisce il punto di riferimento per l'intero mondo.

Se il coronavirus dovesse diventare irraggiungibile in California, il suo impatto sulle imprese, le istituzioni educative e le persone che risiedono qui risentirà profondamente in tutto il mondo.

La mia sensazione è che il coronavirus stia infettando i californiani dall'inizio dell'anno, e solo ora stiamo assistendo a un aumento dei casi confermati a causa di protocolli di sperimentazione rivisti.

Se non sei ancora convinto che un focolaio di coronavirus in California sia qualcosa a cui devi prestare attenzione e prepararti, suggerisco di parlare con qualcuno del settore sanitario e chiedere loro la loro opinione.

Sono in prima linea nello scoppio e possono darti un quadro più chiaro di ciò che sta realmente accadendo.

Cosa puoi fare

Per i residenti in California che hanno la capacità di prepararsi agli inevitabili effetti che il coronavirus avrà sulla tua vita e sulla vita dei tuoi cari, ecco alcune cose molto semplici che puoi iniziare a fare.

Cosa puoi fare:

  • Scopri come lavarti le mani correttamente
  • Inizia a praticare l'allontanamento sociale ora come parte della tua routine quotidiana. Evita il più possibile il contatto diretto con le persone (stretta di mano, baci, ecc.).
  • Prendi in considerazione un piano per lavorare da casa, se possibile. Se il lavoro a distanza non è un'opzione per te, scopri come proteggere te stesso e gli altri con dispositivi di protezione individuale (maschere, guanti, ecc.) Mentre sei al lavoro.
  • Scopri come rilevare i sintomi comuni del coronavirus e conoscere il protocollo del tuo ospedale locale per i test e come affrontare la situazione se sei risultato positivo.
  • Inizia a comprare cibo, acqua, medicine e altri equipaggiamenti protettivi di base in caso di carenza locale.
  • E, forse la cosa più importante che puoi fare è rimanere informato.

Tutti in California dovrebbero essere consapevoli dell'impatto di un potenziale scoppio del coronavirus e prendere le misure necessarie per proteggere te stesso e le persone che ti circondano.

Ricorda, questo articolo è la mia logica presa su una situazione globale e ha lo scopo di aiutare a creare consapevolezza e senso di responsabilità personale qualora le cose peggiorassero.

Spero che queste informazioni ti siano utili. Ma soprattutto, spero che tu agisca di conseguenza.

Resta in salute con gli altri californiani!